Gli MXD e la Russia del 2046

L’arte ha avuto sempre un rapporto particolare con il concetto e la visione di futuro, in particolare con quella che è la sfera sociale e culturale. Qualche giorno fa ci siamo imbattuti nel collettivo russo MXD o meglio in Evgeny Zubkov, uno dei suoi cinque componenti. I creativi del progetto MXD hanno realizzato un nuovo progetto grafico e fotografico dal titolo “Russia nel 2046“, in cui il surrealismo viene mescolato con la cultura pop, tra cui realtà virtuale e intelligenza artificiale rappresentata da stani droni e robot .  Ma il punto di partenza è la vita e il paesaggio attuale, sono state raccolte alcune immagini tipiche della Russia moderna, catturando perfettamente il paese così come è adesso e traslandolo in un immaginario post-futurista e decadente, una sorta di nuova realtà cyper-punk 2.0.

 

 

Gli MXD sono conosiuti anche  per il progetto “Google Existential”, in cui degli immensi screenshot che riprendono le ricerche con domande esistenziali su Google sono stati collocati come fossero dei grandi cartelloni pubblicitari posizionati in grigi e depressi paesaggi urbani. Tra l’altro dovrebbe essere possibile navigare con Google Map questi luoghi e trovare i vari billboards in giro per le città di chiara matrice architettonica russa.

 

Via Russia Beyond